Presentazione di History of Ischian earthquakes – Napoli, 16/3/2018

ischia-comunicato-per-presentazione-feltrinelli-1-page-001

 

Il volume descrive l’attività sismica di Ischia dalla colonizzazione greca dell’Isola fino al 1883, con un addendum sul terremoto del 21 agosto 2017.  Al catalogo dettagliato dei terremoti si accompagna l’interpretazione del meccanismo che ha generato i sismi di maggiore energia, ottenuta utilizzando prevalentemente i risultati dell’analisi del terremoto del 28 luglio 1883 e le conoscenze dei processi geodinamici, tettonici e strutturali relativi all’isola d’Ischia e all’area circostante. Una discussione sulla superficialità degli eventi e un modello concettuale sulla genesi dei terremoti, contribuiscono alla discussione scientifica sulla valutazione della pericolosità sismica dell’area.

Il volume, presentato dal direttore dell’Osservatorio Vesuviano – Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) Francesca Bianco, è arricchito dai preziosi contributi sintetici (prefazioni) di Ilia Delizia, Ferruccio Ferrigni, Pietro Greco, Piero Pierotti, Giovanni Polara, relativi al rapporto uomo-terremoto e alle problematiche dell’utilizzo della risorsa territorio e mitigazione del rischio, particolarmente interessanti per un pubblico attento alle problematiche connesse alla sismicità.

Giuseppe Luongo, Professore Emerito di Fisica del Vulcanismo dell’Università di Napoli “Federico II”, già Direttore dell’Osservatorio Vesuviano, è stato Senatore della Repubblica; attualmente è Assessore alla Cultura e alla Protezione Civile del Comune di Bacoli, Napoli.

Elena Cubellis è Ricercatore Geofisico dell’Osservatorio Vesuviano, Sezione di Napoli dell’INGV.

Locandina dell’evento

Log in with your credentials

Forgot your details?